«

»

ott 21

‘Noi, ultima generazione di floricoltori’

Ecco come sta sfiorendo l’agricoltura del ponente ligure

Roberta Guglielmi, sindaco di Vallebona

Roberta Guglielmi, sindaco di Vallebona

“L’Imu agricola di Renzi è stato il colpo di grazia per la nostra floricoltura”, afferma, con grande schiettezza, Roberta Guglielmi, sindaco di Vallebona (Imperia).
“Ci siamo ritrovati con un taglio di 278mila euro da parte dello Stato e abbiamo dovuto applicare diverse tasse, tra cui la Tasi. Vedremo che cambiamenti ci saranno ora con la legge di Stabilità, ma siamo molto preoccupati”.
Fin qui la lettura politica. Ma Roberta è anche una floricoltrice. Produce mimose, ginestre e fronde verdi. A Vallebona, sulla carta, il 15% dell’economia si basa ancora su questo tipo di produzioni. “Negli ultimi anni però – spiega Roberta – in molti hanno abbandonato le terre e non le danno più neanche in affitto”. Un comparto, quindi, che sta morendo un poco alla volta.
“In passato questo era il ‘fiore’ all’occhiello della Liguria, oggi, invece, in base ad uno studio recente, emerge che nei paesi del ponente ligure si guadagnano 3 euro all’ora in floricoltura”. In sintesi, quindi, “bisogna lavorare 15 ore al giorno per sopravvivere”.
L’azienda familiare di Roberta riesce ancora a stare sul mercato perché è entrata in una cooperativa che lavora soprattutto con “Germania e nord Europa”. Tutto intorno, i campi a terrazzo, tipici del ponente ligure, sono tutti sulla via dell’abbandono.
“La nostra è l’ultima generazione di floricoltori”, è l’amaro verdetto di Roberta. Che aggiunge: “Mia figlia studia medicina e lo ha detto chiaramente. Non ci pensa nemmeno di proseguire il mestiere che noi abbiamo fatto per diverse generazioni”.
E’ tutto chiaro. Fa un certo effetto, però, sentire che questi splendidi scorci rurali sul confine francese, con le verdi colline che si tuffano a mare, si stanno trasformando solo in paesaggi cartolina. Spogliati del nobile lavoro nella terra.
Anche il mito di Sanremo, e dei suoi fiori inizia così a vacillare. Guardando dentro la cartolina, emerge, spietata, la realtà col peso dei suoi numeri.

Eugenio Bonanata

Articoli correlati:
Lettera del sindaco del comune di Vallebona, Roberta Guglielmi, al movimento

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>