«

»

ott 02

A Vittoria tra mercato e amministrazione comunale.

La marcia è alla sua seconda tappa Siciliana nel paese di Vittoria, che vede la sua prima iniziativa al mercato generale di vittoria, accompagnati da Maurizio Ciaculli e dal suo amico Giuseppe Brughieri. Prima del presidio al comune c’è stata un intervista a Maurizio Ciaculli e Tano alle ore 7,30 poi ci siamo spostati e abbiamo allestito un presidio all’entrata del mercato generale di Vittoria.
Al mercato si sono uniti a noi alcuni agricoltori della zona, e abbiamo ascoltato la drammatica storia di Maurizio Ciaculli, che ha perso la sua azienda di commercializzazione e confezionamento di ortofrutta, dopo aver scoperto che una multinazionale aveva contraffatto il suo marchio spacciando per suoi prodotti provenienti dall’estero; questo ha fatto si che le commesse non arrivassero più e nel giro di poco l’azienda è fallita e sono incominciate anche le minacce da parte della mafia locale, con una serie di intimidazioni, sfociate a luglio scorso con l’ incendio che ha ridotto in cenere quella che era la sua azienda, da qualche anno nelle mani di un curatore fallimentare, che tra l’altro ha fatto sciacallaggio di tutti i tipi sull’azienda.
Dopo aver smontato il presidio, abbiamo fatto attività di spicheraggio sia all’interno del mercato che per le vie della città di Vittoria, per invitare i cittadini alla seconda iniziativa della giornata al comune nel pomeriggio.
Alle 13,00 siamo stati a pranzo a casa di Giuseppe Brughieri, sempre in compagnia di Maurizio e le loro famiglie.
Alle 17,00 siamo andati in comune, dove ci ha accolto l’assessore all’agricoltura Lisa Pisani e un gruppo di agricoltori del posto; l’ assessore introducendo l’ iniziativa, ringrazia che la marcia abbia voluto fare tappa a Vitoria, e ci parla della situazione agricola di questo paese. Gianni Interviene, ricordando le varie e passate manifestazioni che hanno visto protagonisti Vittoria, i suo agricoltori e la loro amministrazione, e spiega la marcia, il movimento riscatto, la rete dei municipi e invitando a partecipare alla manifestazione del 31 ottobre a Roma, e conclude proponendo che Vittoria, Francofonte e il comune di Castellana Sicula (che incontreremo all’indomani), possano essere i capofila di questo progetto a livello siciliano; l’assessore si è resa disponibile ad aderire alla rete dei municipi rurali e ad estendere l’adesione e la presenza alla manifestazione di Roma del 31 agli altri comuni della Sicilia e concludendo il nostro incontro con delle foto vicino al camper, l’assessore Pisani dice: “abbiamo bisogno di un ritorno all’equilibrio tra produttore e la rete della grande distribuzione. Senza agricoltura un popolo non vive”; facendo un cenno anche sul tema del microcredito, apprezzando sul tema, quello che sta facendo il sindaco di Riace in Calabria, di cui noi spieghiamo le cose fondamentali e gli mostriamo la moneta locale che li si è creata.
Alle ore 21,00 siamo nuovamente a cena da Giuseppe Brughieri, e finita la cena ci mettiamo in viaggio per raggiungere, in nottata, l’ultima tappa siciliana della marcia, Castellana Sicula.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>