Archivio Tag: inchiesta

ott 29

Solo lo 0,5 del vino italiano è ‘davvero biologico’

12180203_1229424793740145_1294971486_n

Colpa di un disciplinare che consente l’aggiunta in cantina di “diversi additivi chimici” E’ pari solo allo 0,5% il vino ‘biologico ‘naturale’ su un 7%, che è invece la quantità totale di biologico prodotto in Italia. Come dire: c’è biologico e biologico. E non è affatto una questione di lana caprina. E’ una questione di …

Continua a leggere »

ott 28

Il Parmigiano reggiano? Sempre più ‘surrogato’ e industriale

Il produttore: “Nelle aree di provenienza terre abbandonate e stalle chiuse” Altro che d.o.p. “Il 50% delle stalle da latte” da cui proviene il Parmigiano reggiano stanno chiudendo. Dove prima c’era una stalla ogni 100 metri oggi prevalgono ampie distese di deserto. Siamo a Borghetto di Noceto (Parma). Roberto, con le sue 120 mucche in …

Continua a leggere »

ott 25

I mercatini bio come antidoto alla ‘alienante’ vetrina Expo

“Siamo giovani, produttori, e coltiviamo prima di tutto il rispetto del terreno” Pomodori, noci, patate, peperoncini. Piccoli appezzamenti per tanti associati. E’ il modello di produzione sociale a cui aderisce Ettore e con lui altri giovani agricoltori di Ancona e dintorni. Tutti rigorosamente giovani; in media non superano i 30 anni di età. Li abbiamo …

Continua a leggere »

ott 23

‘Date il giusto prezzo al nostro latte’

Più costi che guadagni; 600 allevatori torinesi si associano e promettono battaglia L’unione fa la forza. Per questo 4 allevatori dell’area di Pinerolo (Torino) all’inizio di ottobre hanno deciso di unirsi contro il crollo dei prezzi alla stalla. ‘Noi siamo voi’ è il nome del nascente movimento. “I caseifici ci pagano 32 centesimi per litro …

Continua a leggere »

ott 20

Agricoltori bio: ‘piccoli, poveri, ma belli’

“Diciamo no all’approccio Slow food, troppo vicino ai centri di potere” Non è il mondo di Petrini e Slow food, tutto etichette, libri, pubblicità, e forte appeal coi principali media. C’è una cultura ‘biologica’, nata oltre 20 anni fa, che ci tiene a non contaminarsi e a preservare il suo carattere naif. “Senza slogan”, spiega …

Continua a leggere »

set 29

Sui campi del Metapontino…“L’uva? 40 centesimi al campo, oltre un euro comprata sugli scaffali delle coop”

E’ mattina presto. Ai confini tra Puglia e Basilicata, di preciso tra Bernalda e Ginosa una squadra di 50 braccianti è già al lavoro. Arrivano da Ceglie Messapica (Brindisi). Sono partite da casa “alle 4 di stanotte”. Una di loro ci dice che “le condizioni di lavoro sono buone”. Guadagnano “40 euro al giorno” e …

Continua a leggere »